Come fu scelta la maglia del Boca Juniors?#Sapevatelo

Il calcio, che si appresta a celebrare domenica il suo evento più importante con la finale della Coppa del Mondo tra Francia e Croazia, è uno sport popolare ricco di aneddoti e leggende. Una delle storie più curiose – e strettamente legata alla geografia – è quella che riguarda i colori della maglia del Boca Juniors, la squadra fondata a Buenos Aires nel 1905 da ragazzi argentini di origine italiana e tutt’oggi terzo club più vincente al mondo. 

Secondo quanto riportato dal sito della società, dopo aver cambiato diversi colori e diverse maglie, la squadra optò per una divisa a righe bianche e celesti. Un’altra squadra di Buenos Aires, quella del quartiere di Avellaneda (l’attuale Racing Club), aveva però scelto gli stessi identici colori. I due club decisero quindi di giocarsi il diritto ad indossare quella divisa “in esclusiva” con una partita. Il Boca perse l’incontro, disputato nel 1907, e fu costretto a cambiare.

L’allora presidente della società, Juan Rafael Brichetto, all’epoca lavorava come portuale su uno dei moli del porto e propose di adottare i colori del paese della prima nave che fosse arrivata. Il caso volle che ad attraccare fu un’imbarcazione

svedese e i colori sociali del Boca Juniors diventarono quindi il giallo e l’azzurro della bandiera scandinava. Una prima versione della maglia prevedeva una banda diagonale gialla su fondo azzurro, mentre nel 1913 fu adottata l’attuale versione definitiva con la banda gialla disposta in orizzontale.


Fonte: http://www.nationalgeographic.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta