Come posso usare i semi di finocchio?

Dalla pasta al pane alle tisane, i semi di finocchio regalano un aroma fresco e mediterraneo ai piatti e sono utili per la digestione. Ecco come utilizzarli

Profumano di Mediterraneo, di piatti del sud, di macchia e di mare. I semi di finocchio sono ottimi in cucina. Dolci e freschi, sono in grado di aromatizzare i piatti in maniera molto intensa e hanno proprietà terapeutiche non indifferenti. Masticarli per esempio aiuta a rinfrescare l’alito, mentre consumarli, anche in o , favorisce i processi digestivi e combatte così alcuni disturbi molto comuni come l’aerofagia, la ritenzione idrica, il gonfiore addominale.

Provateli ad esempio dopo un pasto particolarmente impegnativo: vi aiuteranno a digerire meglio e, grazie alle fibre contenute, faciliteranno la regolarità intestinale e l’eliminazione delle tossine. Antinfiammatori e antiossidanti, riducono i radicali liberi e la pressione del sangue perché possono contare su grandi quantità di potassio. Insomma, i semi di finocchio, se già non fanno parte della routine alimentare, devono entrare nella vostra cucina! Vi spieghiamo come potete utilizzarli.

I semi di finocchio per pane e grissini

Se cercate un’alternativa al sesamo per esempio, i semi di finocchio fanno al caso vostro. Si possono inserire nell’impasto del pane, sia dopo averli pestati e ridotti in polvere, che nella loro forma originaria. Lo stesso vale per la pizza, che grazie ai semi di finocchio acquisisce un profumo molto intenso e una maggiore digeribilità. Oppure per i . Reidratate sempre i semi di finocchio prima dell’utilizzo: vi basterà trasferirli in una ciotolina con poca acqua e lasciarli in ammollo per cinque minuti, per poi scolarli, asciugarli e aggiungerli all’impasto. Un’idea per un antipasto originale per stupire gli amici? La  che contiene i semi di finocchio.

I primi con i semi di finocchio

I semi di finocchio si sposano bene nei primi piatti a base sia di carne che di pesce. Qualche esempio? Avete mai provato i ? Si tratta di una tipica pasta sarda, degli gnocchetti preparati con salsiccia e pomodoro, ai quali, in alcune versioni, vengono aggiunti i semi di finocchio, che alleggeriscono e rinfrescano il sugo. Ma si adattano bene anche ai primi piatti di pesce del sud, basti pensare alla pasta con le sarde, che di solito contiene il finocchietto selvatico, che può essere sostituito dai semi di finocchio, oppure alla , adorata dal Commissario Montalbano, che in molte ricette prevede anche i semi di finocchio. Un piatto unico che sa di mare? Il .

I secondi con i semi di finocchio

Avete voglia di un secondo che faccia in realtà da piatto unico? Provate le : potete acquistare anche la salsiccia con già al suo interno i semi di finocchio. Anche i bruscitti, tipici del nord Italia, spesso contengono questi semi magici, come nella . Ma i semi di finocchio vanno bene anche in abbinamento alle carni, soprattutto quelle di maiale, alle grigliate, agli arrosti, perché alleggeriscono i sapori e aromatizzano i piatti, rendendoli più facili da digerire.

Come conservare i semi di finocchio

Una volta acquistati e aperta la confezione in cui erano riposti, per mantenere la pienezza del loro aroma e il gusto croccante e fresco, vi consigliamo di trasferirli in un barattolo di vetro con chiusura ermetica, da tenere in dispensa al riparo dal buio.


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta