Il loukoumi, dolcetto greco da accompagnare al caffè

Il loukoumi è un delizioso dolcetto di origine greca aromatizzato alla rosa, generalmente servito come accompagnamento al caffè greco

Questi piccoli deliziosi ed esotici dolcetti greci vengono in genere serviti insieme al caffè greco. Pur essendo famoso per essere una specialità turca, il loukoumi ha in realtà origini greche, in particolare la sua ricetta nasce da un mix di prodotti locali dell’isola di Chio, e si è poi diffusa su tutto il territorio greco a partire dall’isola di Syros (Cicladi).

Origine e diffusione del loukoumi, dolce greco-turco

A studiare e ripercorrere storicamente l’origine di questo dolce è stata Dina Sikoutri, discendente di una vecchia famiglia di produttori locali di loukoumi dell’isola di Syros. Le sue ricerche hanno evidenziato che la maggior parte dei produttori nell’antica Instanbul (Costantinopoli), provenissero dall’isola greca Chio, nel nord dell’Egeo, e che proprio utilizzando ingredienti tipici di quest’isola, ovvero mandorle, zucchero di rosa e la mastica, la resina dell’albero di lentisco, crearono il turco rahat loukoum.
La prima testimonianza riguardante la produzione greca di loukoumi, nell’isola di Syros, risale al 1832, anno in cui fece il suo arrivo da Costantinopoli. Nell’ultimo secolo la preparazione del dolcetto si è diffusa a macchia d’olio in quasi tutta la Grecia e il loukoumi è rapidamente diventato famoso anche nel resto del mondo, dall’Europa, fino all’Asia e perfino al Giappone.

Un dolce e delicato cubetto alla rosa da scoprire

La ricetta base greca prevede l’utilizzo di zucchero, acqua e amido, a cui è generalmente aggiunta l’acqua di rose ma anche essenza di bergamotto, vaniglia o cannella; non mancano anche varianti con frutta secca quali mandorle o noci, ma anche quelli al cocco, al cioccolato o al pistacchio. Questi dolci cubetti a base di zucchero hanno una consistenza che ricorda quella dei marshmallow, sebbene risulti più collosa a causa della concentrazione di zucchero. Vengono tradizionalmente accompagnati al caffè greco e sono talvolta offerti ai visitatori dei monasteri greci-ortodossi.

In alcune località del nord della Grecia è possibile imbattersi anche in una variante amatissima dai bambini chiamata biskotoloukoumo, che non è altro che un loukoumi fresco servito schiacciato tra due biscotti al burro.

Foto: Turkish_Delight dolce greco alle rose loukoumi_Chris Buttigieg_wikipedia commons.jpg
Foto: loukoumi dolce grecia_Vikipedia.jpg  


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta