Oltre al profumo del bergamotto

“Rappresento la terza generazione di una famiglia di agricoltori dal 1951. I miei genitori avevano un terreno di quattro ettari con piante di arancio tarocco ma, visto l’andamento economico, nel 2015 abbiamo estirpato gli agrumi e piantato mille bergamotti per la maggior parte della qualità cultivar fantastico”: a parlare è Mario Menniti, ventottenne di Monasterace che, laureato in Scienze Naturali, ha preso in mano le redini dell’azienda di famiglia dando vita a Bergamore per costruirsi un futuro valorizzando il proprio territorio.

Bergamotto, non solo per le essenze

Proprio nell’area disciplinata dalla legge per la denominazione di origine protetta “Bergamotto di Reggio Calabria – olio essenziale” D.O.P., zona da sempre con vocazione agricola, operante nel settore della produzione, lavorazione e commercializzazione del bergamotto, il giovane calabrese ha deciso di porre l’attenzione sul rispetto della natura con i suoi meravigliosi colori e profumi, ricercando sempre la genuinità degli antichi sapori. “Quando si parla di bergamotto si pensa subito agli oli essenziali utilizzati, come fissativo, dai migliori profumieri di tutto il mondo. Ma, come si è scoperto negli ultimi tempi, il succo del frutto ha proprietà naturali curative, per tale motivo si è cominciato a prendere in considerazione anche la polpa e non solo la buccia. Con questa consapevolezza, a marzo di quest’anno, ho iniziato a concretizzare l’idea della commercializzazione del frutto fresco” prosegue Menniti sottolineando che il toccasana naturale è definito l’oro verde della Calabria proprio per la sua unicità, in quanto viene coltivato soltanto nella provincia di Reggio Calabria, sul litorale che va da Scilla a Monasterace, in virtù della qualità dei terreni alluvionali e argillosi.
Bergamore è stata costituita recentemente ma Menniti ha già le idee chiare: ha stretto una collaborazione con l’Associazione Biologi Nutrizionisti Calabresi per programmare insieme attività che promuovano il bergamotto sull’intero territorio nazionale; il 29 luglio, ha presentato il progetto nell’ambito di un evento organizzato da Coldiretti Giovani Impresa a Catanzaro Lido; mira a fornire ristoratori, pasticceri ma anche tanti consumatori privati, convinto che il bergamotto debba essere sempre più presente nella lista della spesa degli italiani.

Come adottare un albero di bergamotto

“La nostra prima attività, lanciata l’1 luglio, è Adotta un albero di bergamotto: offriamo l’adozione di un albero di bergamotto garantendo al cliente di ricevere il prezioso e tutelato frutto. Pagando un canone annuo, comprensivo di eventuali spese di spedizione e di mantenimento dell’albero, si può ordinare un bergamotto box da 7 o 10 kg, scegliendo di personificare l’albero con un nome ma anche se raccogliere il frutto nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio oppure ricevere direttamente il prodotto fresco” spiega l’imprenditore calabrese mostrando la cassetta realizzata artigianalmente in multistrato di pioppo dalla falegnameria “Menniti e Mercuri”, tra l’altro presentata alla Catanzaro Design Week per l’innovatività e la sostenibilità in quanto, in fase di dismissione, può essere utilizzata come fioriera o portaoggetti.
L’adozione può avvenire direttamente sul sito www.bergamore.net, ove è possibile trovare la sezione nutraceutica con informazioni su proprietà e benefici del bergamotto come ingrediente essenziale nel settore farmaceutico, alimentare e cosmetico, ma anche un blog con ricette dolci e salate a base di bergamotto, curato dalla chef Valentina Amato, fondatrice della scuola di cucina Il Piatto Giusto.
“Siamo pronti ad espanderci e scoprire altri mondi come quello della cosmesi ma miriamo anche alla commercializzazione estera, specialmente nei mercati asiatici attenti all’utilizzo del bergamotto nell’aromaterapia e nella prevenzione di depressione e Alzheimer” conclude Menniti dichiarandosi soddisfatto del successo finora ottenuto: 250 alberi di bergamotto adottati da varie parti d’Italia, in soli due mesi.


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.