Scuola di cucina: lo zabaione

Lo zabaione è una crema perfetta per i mesi invernali, scopri quindi come prepararla a casa

 Uno zabaione per amico: vera delizia per grandi e piccini, chi non ama alla follia questa crema densa, classica eppure sempre così gustosa? Chi non si è leccato le dita almeno una volta durante la sua preparazione?

Detto anche meno correttamente zabaglione, è una ricetta facile da realizzare ma bisogna stare attenti ai passaggi nella preparazione, per far si che non impazzisca. Ripassiamo la ricetta tradizionale, così semplice che rifarla a casa sarà quasi un gioco!

La ricetta dello zabaione

Ingredienti per 4 persone

– 3 uova

– 125 g di zucchero

– 100 ml di Marsala 

Procedimento

Inizia a sgusciare un uovo intero in un pentolino o in una ciotola resistente al calore e unisci 2 tuorli con 125 grammi di zucchero. In seguito sbatti con una frusta, o se preferisci con uno sbattitore elettrico, finché non saranno ben amalgamati, lisci, gonfi e bianchi. Poi unisci 100 ml di vino Marsala.

Infine immergi il pentolino in una casseruola piena a metà di acqua bollente, su fuoco dolce, e continua a sbattere con la frusta fino a ottenere una crema soffice e spumosa per circa 5 minuti. Per concludere allontana la pentola dal fuoco e fai intiepidire lo zabaione. Potrai decidere di servirlo anche freddo in coppette, magari con panna montata e biscotti per una merenda che senza dubbio riscuoterà un certo successo!

Varianti dello zabaione

Forse non sai che rimanendo invariata la quantità degli ingredienti e il procedimento, può essere preparato sostituendo il Marsala con altri grandi classici vini ad alta gradazione, come il Madera, il Porto, il Malaga, il Moscato, il Vin Santo, anche lo Chamopagne, oppure con un semplice vino bianco secco. Vanno bene anche i liquori profumati come il rum, il Cognac o il kirsch; in questo caso è bene diluire il liquore con una pari quantità di vino bianco secco.

Utilizzi dello zabaione

Per i suoi ingredienti, lo zabaione è da sempre considerato un efficace corroborante e un gradito ricostituente. Come tale bell’uso domestico viene anche confezionato a freddo e con l’aggiunta di latte al posto del dell’alcolico. È molto utilizzato in pasticceria come complemento e guarnizione di dolci di grande e piccolo formato; è l’ingrediente di torte tipiche, di bavaresi, di mousse e budini e ripieno di golosi bigné. Lo zabaione in gelateria  dà origine a raffinati gelati, semifreddi, spumoni e torte gelato. In confetteria non può mancare lo zabaione come ripieno di praline, cioccolatini, caramelle e dolcetti.

Cosa aspetti a prepararlo?

Testo di Giulia Ubaldi


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta