in

Cialde di polenta e alghe con insalatina

  • 50 g insalata mista mondata (rucola, radicchio rosso, insalata riccia, spinacini)
  • 40 g salsa Tamari (a base di soia)
  • 30 g farina per polenta rapida
  • 20 g aceto di mele
  • 15 g alghe Nori fresche oppure essiccate e reidratate in acqua fredda
  • 6 ravanelii
  • un gambo di sedano
  • un avocado
  • erbe aromatiche (basilico, menta, finocchietto)
  • semi di sesamo neri e bianchi
  • olio di semi di girasole
  • zucchero
  • sale

Per la ricetta delle cialde di polenta e alghe con insalatina, scaldate 300g di acqua con un pizzico di sale e le alghe; cuocetele per circa 10minuti dal bollore, poi frullate tutto ottenendo una salsa verde. Rimettetela nella casseruola, aggiungete la farina per polenta e, tenendo il fuoco al minimo, mescolate per 5minuti, finché non otterrete una consistenza fluida e rustica (non dovrà risultare liscia).

Foderate di carta da forno una grande placca (30x40cm), versatevi la polenta e livellatela per ricavare uno strato molto sottile; fatela riposare per 30 minuti a temperatura ambiente; una volta fredda, incidetela con un tagliapasta rotondo in tanti dischi che separerete al termine della cottura; in alternativa tagliatela a quadretti con un coltello affilato. Infornatela a 100°C (funzione ventilata) per circa 2ore e 30minuti. Sfornate la cialda di polenta e alghe e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente per 1ora, poi separate i dischi e friggeteli via via in olio di semi ben caldo per pochi secondi. Sgocciolateli su carta da cucina.

Mescolate la salsa Tamari con l’aceto di mele, un filo di olio extravergine e 1cucchiaino di zucchero. Lavate e affettate i ravanelli; pelate il gambo di sedano e tagliatelo per il lungo, a listerelle; raccogliete entrambi in una ciotola con l’insalata mista, qualche foglia di erba aromatica, un cucchiaio di semi di sesamo misti e il condimento di soia; mescolate bene. Adagiate le cialde nei piatti, distribuitevi sopra l’insalatina e completate con l’avocado, tagliato a dadini o a palline.


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/

Il risotto: eccone 20 perfetti per il Natale

Stufato di storione con cavolo cappuccio