in

Oggi in piazza per il clima: manifestazioni in 106 paesi

ROMA – I primi al mondo sono stati gli studenti della Nuova Zelanda.  La giornata di oggi passerà nella storia della lotta per il clima,  con una sedicenne protagonista: Greta Thunberg, proposta per il Nobel per la pace.

Cresce di ora in ora il numero delle adesioni a “FridaysForFuture“, lo sciopero degli studenti contro i cambiamenti climatici, che vede Francia e Italia prevedere il maggior numero di raduni. Un movimento oramai globale, nato sull’onda dell’esempio dell’attivista svedese sedicenne Greta Thunberg: all’appuntamento di oggi hanno finora aderito movimenti di studenti in 106 Paesi diversi, con manifestazioni previste in 1693 città ai quattro angoli del pianeta.

Intervista


Fonte: https://www.repubblica.it/ambiente


Tagcloud:

Elena Santarelli parla del figlio Giacomo: 'E' arrabbiato per la malattia'

Chiara Ferragni, shooting in Sicilia, a Siracusa: le truccano il 'lato b’