in

Ćetenija, il dolce bosniaco che le donne preparano in gruppo

Il ćetenija è un dolce bosniaco dal fascino particolare poiché la preparazione è come un rituale folcloristico in cui le protagoniste sono le donne dei villaggi

Uno dei dolci bosniaci più antichi è il ćetenija, tanto semplice per gli ingredienti che richiede quanto complesso per la preparazione, racchiude in sé il folclore popolare e un rituale tipico delle fredde serate invernali. È proprio in questo periodo, infatti, che le famiglie, e le donne in particolare, si siedono in circolo intorno a un tavolo e, modellando a mano con uno straordinario lavoro di squadra quello che è un impasto a base di zucchero, farina e acqua, trascorrono il tempo piacevolmente insieme, spesso ascoltando musica tradizionale.

Ricetta e preparazione del dolce filante

Per cucinare il ćetenija si inizia con la tostatura della farina, che va cotta al forno a una bassa temperatura per circa due ore, finché non risulta dorata. Nel frattempo si procede alla preparazione dell’impasto a base di zucchero, acqua e un po’ di limone. Gli ingredienti vengono riscaldati insieme finché il composto risulta caramellato, elastico e dal colore marrone scuro. A questo punto si toglie dal fornello e, con le mani unte di olio, viene modellato fino ad avere la forma di un anello. È a questo punto che, da tradizione, subentra la componente sociale della preparazione del dolce. Il cerchio caramellato va infatti adagiato su un piano di legno su cui è stata precedentemente distribuita la farina e le donne che vi siedono in cerchio, in genere cinque o sei, iniziano a tirare e modellare, una alla volta, l’impasto fino a farlo assottigliare. La lavorazione del ćetenija richiede non poco sforzo e tempo da parte delle donne, ma l’aspetto partecipativo rende il tutto piacevole e divertente. Il dolce è considerato pronto quando questi filamenti dolci simili al cotone sono completati e adagiati uno sull’altro, per poi essere lasciati raffreddare, all’esterno o vicino una finestra. Inutile dire che in fase conclusiva i fili di zucchero vengono tagliati a pezzetti e serviti a tutti i presenti, in piccole porzioni, per l’ennesimo momento di convivialità e di condivisione.

Il rituale del ćetenija, ieri e oggi

Il processo di preparazione del ćetenija, come abbiamo visto, ha una forte componente sociale. Durante i vari passaggi, gli ospiti sorseggiano caffè bosniaco e intonano canti tradizionali nazionali. Il tutto si svolge in un clima allegro, tra chiacchiere e risate. Insomma, questo dolce fa entrare in connessione le persone e aiuta a perpetuare nelle famiglie un forte senso di identità. Un tempo il rituale rappresentava anche una preziosa occasione per i giovani del villaggio di conoscersi e conversare o per attirare a sé la persona amata.
Al giorno d’oggi il ćetenija viene preparato tanto nelle case quanto all’aperto, in strada, spesso all’interno di iniziative di quartiere con tanto di spettacoli pubblici.
Sebbene il ćetenija sia tuttora in Bosnia un amatissimo dessert, nel resto del mondo è pressoché sconosciuto. Questo perché, nonostante il suo innegabile fascino, le autorità bosniache non fanno molto per promuovere il patrimonio culturale del paese.

Foto: cetenija zenicablog
Foto: cetenjia dolce bosniaco; Medžlis islamske zajednice Srebrenik


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/


Tagcloud:

Donne e birra: è amore!

Un tocco in più al tuo tiramisù