in

Come usare il wok? Trucchi e consigli utili sulla pentola cinese

Il wok è adatto a tanti tipi di cottura per preparare moltissimi piatti leggeri e gustosi in pochissimo tempo. Ecco come utilizzarlo

State cercando una pentola adatta a tutti i tipi di cucina? Ideale per friggere, rosolare e cuocere al vapore? Se ancora non la conoscete o non l’avete mai usata ve la presentiamo noi: ecco il ! La sua origine è cinese, ma è ormai da molto tempo che questa pentola ha varcato in confini italiani ed è utilizzata da molti chef, anche per ricette molto comuni. In commercio se ne trovano di varie dimensioni (solitamente tra i 26 e i 34 cm), con il manico removibile e molto leggere.

Perché usare il wok

I vantaggi della cottura con il wok sono davvero tanti. La forma conica di questa pentola, solo per fare un esempio, fa si che il calore si irradi in maniera uniforme su tutta la superficie, rendendo la cottura dei cibi molto più veloce. Proprio grazie alla velocità di cottura gli alimenti non perdono le preziose sostante nutritive di cui sono composti e i tipi di cucina solitamente più pesanti – come le fritture – risultano più leggere perché servirà meno olio e meno tempo. Da non sottovalutare anche come questa pentola sia perfetta per preparare più cibi contemporaneamente.

I consigli per imparare a usare il wok

Ma quali tecniche bisogna usare per ottimizzare al massimo l’uso del wok in cucina? Ecco 5 consigli veloci.

1) Che sia una cottura al vapore, una frittura o lo si usi semplicemente per rosolare, il trucco è quello di fare veloce. Il wok, infatti, perde le sue peculiarità quando i tempi di preparazione si allungano.
2) Per cuocere al vapore con il wok, non dimenticate l’apposito cestello.
Si può usare il wok anche con una griglia appoggiata alla parte superiore della pentola. Tutti i grassi cadranno nella parte basse del wok e vi consentiranno di cucinare piatti leggeri e gustosi.
3) Quando inserite nel wok più ingredienti da cuocere insieme ricordate di mescolarli in modo trasversale e non circolare, facendoli aderire il più possibile alle pareti caldissime della pentola.
4) Abbinando un coperchio al wok potrete agevolmente stufare i vostri cibi o addensare le salse che state preparando.
5) Quando sarà la volta di lavare la pentola dopo averla usata, passatela sotto l’acqua calda con una spugna per togliere lo sporco. Le pareti antiaderenti del wok si puliranno velocemente e – tranne in alcuni casi di sporco più incrostato – non vi servirà neanche il detersivo per i piatti.

wok pentola cottura al vapore griglia fritture leggere ricette la cucina italiana

I piatti che puoi preparare con il wok

Dopo questi consigli è arrivato il momento di fare qualche esempio dei piatti che potrete preparare agevolmente utilizzando il wok. Partiamo da un grande classico: i , le celebri tagliatelle thailandesi che, grazie alla cucina nel wok, saranno pronti in brevissimo tempo. Se parliamo di pasta lunga non possiamo non ricordarci dei , gli spaghetti della tradizione cinesi che si preparano perfettamente con questa fantastica padella. Se avete voglia di qualcosa di più complesso ma decisamente gustoso potete cimentarvi nella preparazione dei , di carne e di verdure – i famosi dumpling – con il wok che sarà il vostro preziosissimo alleato durante la cottura.

Anche la cottura del riso, con l’utilizzo del wok in ricette come il  e la più classica del  saranno più veloci e più semplici. Per non parlare di un secondo piatto dal sapore thai con .


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/


Tagcloud:

Non solo risotto: come usare lo zafferano in tanti piatti dolci e salati

Come cucinare il pollo al curry perfetto: i consigli dell’indiano