in

Cosa mangiano le star centenarie (o quasi) di Hollywood?

Da Olivia de Havilland a Kirk Douglas si scopre che il loro elisir di lunga vita è… a tavola!

Spengono le cento candeline come se fosse la cosa più naturale del mondo, con lo stesso sorriso che mostravano fieri sulle locandine dei film più famosi, classici della Hollywood più scintillante che ci fosse. Sono molti, infatti, le dive e i divi ad aver raggiunto il traguardo o esserne lì lì, circondati dai cimeli e dai premi che hanno conquistato nel corso di tutta la propria carriera.

Il segreto delle star

L’ultima in ordine di tempo è Olivia de Havilland, che il 1 luglio 2019 ha compiuto la bellezza di 103 anni. Del cast artistico e tecnico di Via col vento, in cui interpretava il personaggio di Melania Hamilton, Olivia è l’unica sopravvissuta. Al tempo delle riprese, per far fronte alle temperature per niente generose e rinvigorirsi a dovere, mangiava l’insalata di spinaci, condita con filo di aceto di mele, con una certa regolarità. Oggi, da perfetta inglese, ammette di non poter proprio rinunciare al tè, che abbina spesso con biscotti appartenenti a diverse tradizioni gastronomiche, «tanto il tè si accompagna bene a tutto».

La segue a ruota Kirk Douglas che, il 9 dicembre del 2018, ha festeggiato 102 anni insieme alla terza moglie Anne, produttrice cinematografica che ha tagliato il traguardo dei 100 lo scorso 23 aprile. La coppia, una delle più longeve di Hollywood, ammette di avere un regime alimentare sano, costituito soprattutto da verdure, frutta, legumi, noci e semi. E se gli studi più recenti in materia hanno dimostrato che coloro che seguono una dieta vegetariana hanno meno possibilità di soffrire di malattie degenerative, Kirk Douglas ammette una piccola “debolezza”: va matto per il cibo giapponese, specie se accompagnato alla salsa di soia.

Chi non rispetta assolutamente questa regola è, invece, Betty White, arzilla 97enne che, in un’intervista a “Bon Appetit!”, rivela di essere pazza di cibi molto poco salutari come patatine fritte, hot dog, vodka e soda e le cosiddette red whips, piccole stecche rosse al sapore di liquirizia che, per stessa ammissione di White, «sono la mia maledizione». I maligni dicono che a mantenere l’attrice di Tre cuori in affitto così in forma siano i conservanti degli alimenti che ingerisce ma, se anche fosse così, sarebbe una consolazione pensare di poter ingurgitare tanti grassi e arrivare quasi ai 100 anni.

Un’altra grande attrice che ha superato i 90 (attualmente va per i 94) è Angela Lansbury, la leggendaria Jessica Fletcher di La signora in giallo, che continua a recitare (l’abbiamo vista nel 2018 in Il ritorno di Mary Poppins) e segue un regime alimentare molto British. Inizia, infatti, la giornata con una buona tazza di tè e dei biscotti di farina d’avena, poi prosegue con un’insalata di pomodori a fette e basilico arricchita da un pezzo di pollo grigliato. Per contorno, asparagi e cavoletti di Bruxelles mentre, per concludere, un delizioso pudding accompagnato da una fetta di pane inzuppato.

Chiudiamo con Honor Blackman, 94 anni, che nel 1964 affiancò Sean Connery nel terzo film della saga dedicata a James Bond, Missione Goldfinger. Il suo cibo preferito è l’agnello, di cui apprezza soprattutto la spalla. Se potesse, lo preparerebbe volentieri all’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che Honor definisce incredibilmente coraggioso e affascinante. Insomma, arrivare vicino e oltre i 100 anni non sembra essere vincolato da ferree regole in fatto di cibo: forse, a essere determinante, è la serenità di aver condotto una vita piena e di aver ottenuto dalla carriera tutte le soddisfazioni che si potrebbero avere.


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/


Tagcloud:

Cranio scoperto in Grecia forse il più antico fossile di Sapiens fuori dall’Africa

La pizza-gioco di IKEA, #CiPiace!