in

La FAO lancia l'Anno Internazionale della Salute delle Piante

Patricia Oduor, contadina del distretto di Siaya in Kenya, mostra un avocado nell’ambito di una lezione ad altri contadini sulle nuove tecnologie di raccolta e di conservazione dell’acqua piovana per migliorare la resa e l salute della colture.  Foto per gentile concessione FAO

Sarà lanciato il 2 dicembre 2019 presso lo Sheikh Zayed Centre della FAO di Roma, in occasione della 163a sessione del Consiglio della FAO,  l’ (in sigla: IYPH), un’iniziativa globale per il 2020, proclamata dall’Assemblea Generale dell’ONU per sensibilizzare il pubblico mondiale sull’importanza della protezione delle piante per contribuire a porre fine alla fame, a ridurre la povertà, proteggere l’ambiente e favorire lo sviluppo economico.   

Le piante costituiscono l’80% del cibo che consumiamo, ma sono esposte alla costante minaccia di malattie e parassiti. Ogni anno fino al 40% delle coltivazioni mondiali viene distrutto da parassiti, con conseguenti perdite commerciali di oltre 220 miliardi di dollari e milioni di persone ridotte alla fame.

Le politiche e le azioni per promuovere la salute delle piante sono fondamentali per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

La FAO e la Convenzione Internazionale per la Protezione delle Piante () guideranno le attività per lo svolgimento del programma dell’IYPH proclamato dalle Nazioni Unite alla fine del 2018. Per coinvolgere il pubblico e approfondire le conoscenze sulla salute delle piante, la FAO promuove inoltre un concorso fotografico (per saperne di più consultate il sito ufficiale: ) rivolto a fotografi dilettanti e professionisti, che saranno invitati a condividere foto di piante in buona e in cattiva salute.

Cliccate sulle immagini per scorrere la fotogalleria


Fonte: http://www.nationalgeographic.it/rss/all/rss2.0.xml


Tagcloud:

Sciopero per il clima, sardine in piazza con i Fridaysforfuture

Cristina Chiabotto debito da 2,5 milioni di euro con il fisco: 'Giusto e doveroso pagare’