in

Provenza. Luglio a colori. Da Valensole a Sénanque, la stagione della lavanda

Tra le Alpi dell’Alta Provenza e Avignone. Da Est a Ovest – o viceversa. Lontano quanto basta dalla via maestra di stagione, quella dell’affollata Costa Azzurra. Una rotta parallela (o quasi) che scorre, tra i 20 e i 50 km dalla costa, dalle spettacolari Gole del Verdon alla deliziosa Gordes. Tra i dipartimenti della Vaucluse e delle Alpi dell’Alta Provenza, ecco il regno della lavanda. Sterminate distese coltivate che tra la fine di giugno e inizio agosto (a seconda dell’altitudine, di quanto fa caldo e/o della pioggia e dell’umidità dell’aria) si colorano di viola più o meno chiaro, fino a virare verso il blu. Il tutto inframmezzato di distese giallo girasole. Qua e là, borghi dal sapore sicuramente più autentico rispetto ai più celebrati villaggi “provenzali” che sovrastano, quasi strategicamente, je celebrate capitali della costa e del lusso, da Monaco a Cannes.Un itinerario, questo, che può fare la gioia di artisti figurativi (Van Gogh docet) e fotografi, i quali non potranno non apprezzare la varietà di quelle nuance, tendenti ora al color lavanda vero e propro, ora al lilla, ora al viola scuro, ora al blu. Varianti connesse alla fisiologia delle singole coltivazioni, ma anche alla temperatura della luce, conseguenza delle diverse ore della giornata o delle condizioni meteo. Un eden di percezioni cromatiche e di effetti geometrici, che soprattutto l’uso di teleobiettivi spinti permette di apprezzare e ricreare, sfruttando le linee e in qualche caso le curve – che sono il telaio stesso di queste opere – per creare finte diagonali, pattern e schiacciamenti di prospettiva che non fanno che esaltare ulteriormente la peculiarità di questi capolavori di bellezza e ingegno: il colore.

Per gli italiani interessati a scoprire un angolo di pianeta relativamente vicino, che a luglio offre il suo breve periodo top, una piccola guida di suggerimenti pratici e di “must”.

La mappa della stagionalità della fioritura della lavanda (fonte: )


Fonte: http://www.repubblica.it/


Tagcloud:

Perché durante l’amore qualcuno vuole parlare e altri preferiscono il silenzio 

Provenza, il regno della lavanda a inizio estate