in

Antartide, la Nasa: il canyon più profondo della Terra si sta sciogliendo

Il ghiacciaio Denman si è ritirato di 5 chilometri in 22 anni. E’ lì, sotto i confini orientali della calotta antartica, che un team di ricercatori dell’Uci e del Jet Propulsion Laboratory della Nasa ha individuato una nuova vulnerabilità in preda al . Le acque dell’Oceano, sempre più calde, stanno erodendo progressivamente l’area in ritirata dell’enorme piattaforma ghiacciata che raggiunge i 3.500 metri di profondità e che, da sola, una volta sciolta potrebbe far crescere il livello dei mari di almeno 1,5 metri. Key insights into ice loss in Greenland and Antarctica, two regions that hold over 90% of Earth’s ice, have been provided by 20 years of GRACE + GRACE-FO satellite data. Melting at the poles is a leading cause of sea-level rise. — NASA JPL (@NASAJPL) Quanto ci vorrà perché questo accada? Nonostante l’allarme lanciato in base agli ultimi rilevamenti, i climatologi non azzardano una stima perché lo scioglimento è legato a diversi fattori, come ha spiegato Virginia Brancato del laboratorio Nasa alla Bbc: “Ad esempio, le dimensioni del canale lungo il quale i ghiacci si stanno ritirando potrebbe rallentare il fenomeno”.Scienze


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/ambiente/rss2.0.xml


Tagcloud:

Personaggi famosi alle prese con il coronavirus

Maria Grazia Cucinotta contro l’esodo al Sud in emergenza Coronavirus: 'I michio*i restano minchio*i’