in

Gamberi in pastella

ISTRUZIONI

Preparate la pastella. Sbattete l’uovo in una ciotola. Unite la farina setacciata, il sale, il pepe, il parmigiano grattugiato e, poco alla volta l’acqua gasata che deve essere molto fredda. Mescolate fino ad ottenere una pastella abbastanza liscia e densa. Mettete la pastella in frigorifero a riposare per almeno mezz’ora.

Lavate i gamberi in abbondante acqua fredda. Staccate prima la testa e poi premete leggermente la parte vicina alla coda facendo scivolare fuori la polpa dal guscio. Con uno stuzzicadenti incidete lievemente la polpa sul dorso di ogni gambero e sfilate il filoncino intestinale.

Terminato il tempo di riposo della pastella, tirate fuori la pastella dal frigorifero e mescolate. Mettete l’olio di frittura a scaldare. Mettete un po’ di farina in una piccola ciotola a fianco della ciotola con la pastella. Quando l’olio è caldo, con una pinza prendete un gambero alla volta, passatelo nella farina e poi nella pastella. Calate uno ad uno i gamberi nell’olio e fate friggere ad olio non eccessivamente bollente in modo che la pastella non si colori troppo in fretta e la polpa del gambero abbia tempo a cuocere.

Quando vi sembra che siano cotti, tirate via i gamberi dalla padella ed adagiateli su un foglio di carta assorbente. Serviteli immediatamente.


Fonte: https://www.sapido.eu/feed

Foto del giorno: Maggio 2020

Pulizia del colon, come farla con i succhi