in

Scuola, la parità di genere secondo i ragazzi: “In Italia non esiste”

In Italia c’è parità tra uomo e donna? I ragazzi non hanno dubbi, rispondono nell’80% dei casi con un deciso no. In quale ambito? Anche in questo caso le loro indicazioni sono significative: mondo del lavoro, soprattutto se si tratta di ruoli manageriali, mondo dello sport e della politica. Ma anche in situazioni molto concrete, quando cioè sei fuorisede e devi affittare una stanza. A rispondere sono 15mila giovani interpellati nel sondaggio di OneDay e ScuolaZoo nell’ambito dell’evento #IoGiocoAllaPari, organizzato insieme a Terre des Homme e e Junior Achievement, con il patrocinio del Ministero per le politiche giovanili.

Rispetto al mondo del lavoro risuona il monito del presidente Sergio Mattarella alla premiazione, l’altro ieri al Quirinale, delle vincitrici della XXXII edizione del premio Marisa Bellisario: l‘occupazione femminile in Italia è troppo bassa, e questo è un fatto “inconcepibile” e “paradossale” per un Paese che fa parte del G7. I ragazzi coinvolti nel sondaggio ne sembrano consapevoli. Alla domanda su cosa significa “discriminare” i più rispondono che è sinonimo di “offendere” (62%), mentre per il 38% significa “ignorare”. Non è proprio centrato, ma certo è che fare una differenza, in questo caso di genere, offende e isola.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/scuola_e_universita/rss2.0.xml


Tagcloud:

Enzo Miccio esplode: la sua assistente innamorata dello sposo…

Luca Argentero con 'Doc' stravince: ecco quanti milioni di persone hanno visto la serie