in

caorle veneto sorpresa inverno

Chi ha detto che al mare si va solo in estate? Il borgo marinaro veneto di Caorle, ad esempio, è una destinazione da vivere tutto l’anno. Lambito dalle acque dell’Alto Adriatico, il borgo è un piccolo gioiello  che incanta il visitatore con le sue casette dai colori vivaci, le piccole calli e i campielli che ricordano l’architettura della Serenissima. 

Il porto e la laguna rimandano invece all’antico villaggio di pescatori e alla tradizionale attività di pesca  dei suoi abitanti. La visita a Caorle ( conosciuta anche come la Piccola Venezia) può iniziare con una passeggiata nel suo centro storico anticamente formato da tre isolette unite da quattro ponti, dove non c’erano strade ma canali navigabili su cui si affacciavano le case dei pescatori dai colori sgargianti, che pare servissero a distinguere il borgo dal mare anche con la nebbia.

A partire dalla metà dell’Ottocento i canali sono stati interrati e trasformati in calli per  rendere la circolazione più comoda, mantengono però i nomi originali come nel caso di Rio Terrà delle Botteghe (che significa “canale interrato”), la via principale sulla quale si affacciano locali tipici e negozi. La via parallela  si chiama Calle Lunga e sbocca in Piazza Vescovado, sulla quale si affacciano il Duomo in stile romanico con elementi bizantini  eretto nel 1038, il Campanile, uno dei pochi campanili cilindrici originali rimasti diventato il simbolo di Caorle, e l’antico Palazzo Pretorio. Da vedere anche gli affreschi murari di quello che era l’Oratorio di San Rocco (abbattuto nel periodo napoleonico), all’interno di  un piccolo percorso archeologico. Pesca (Comune di Caorle)

loading...

Fonte: http://www.repubblica.it/rss/repubblica/viaggi/weekend/feed.rss


Tagcloud:

Serena Enardu al GF Vip: dopo le rivelazioni del fratello di Pago, lite con il compagno, ma…

Antonella Elia perdona il fidanzato Pietro Delle Piane: il lungo bacio manda al tappeto Signorini